Twitter Facebook
Home About Contact Links

Archivio di agosto 2011

Total-Body in sospensione (quasi) ovunque voglia!

Non sto parlando di certo di qualcosa di nuovo, addirittura ormai si vedono lezioni collettive con questo attrezzo.
Non ho potuto fare a meno di comprarlo non appena uscì e mi è tornato molto utile quando dovevo fare lezioni di personal training a privati che non volevano frequentare un centro fitness ma preferivano allenarsi tra le mura domestiche o se volevo proporre una routine diversa.

Il TRX suspension training system è uno strumento estremamente pratico, occupa poco spazio e permette di mettere insieme workout di alto impatto praticamente ovunque ci si trovi.

Il concetto alla fine è semplice ma geniale: una sorta di Y composta da cinghie di materiale speciale ultraresistente regolabili e dotate di maniglie.
Questo attrezzo può essere ancorato alle porte con la specifica “ancora” TRX o piú semplicemente a travi o sbarre.

In dotazione viene fornito un DVD contenente alcune routine di base ma fondamentalmente basta la conoscenza della biomeccanica e teoria dell’allenamento per poter sfruttare al 100% questo strumento.

Estremamente trasportabile, versatile lo trovo quindi uno dei mezzi migliori per poter ottenere allenamenti stimolanti ed efficaci al di fuori della palestra.

Questo attrezzo ha senza dubbio tanto pregi anche se ovviamente ha dei limiti per chi non è particolarmente ferrato nella corretta esecuzione degli esercizi e, soprattutto per alcuni di questi, per coloro che non hanno ancora una buona gestione del “core” e della corretta postura da mantenere soprattutto sotto sforzo.

Lo trovo eccellente nella tonificazione ma ovviamente avrá delle carenze se si va a ricercare
l’ipertrofia come in sala pesi.
L’intensità la possiamo aumentare variando angoli e inclinazioni in modo da sfruttare la forza di gravità e rendere più difficile l’esecuzione.

Se siete lontani dal vostro fitness center ma non volete rinunciare a una buona sessione allenante possono essere un ottimo compagno di viaggio.

Assicuratevi sempre che il vostro ancoraggio sia ben stabile prima di eseguire il workout soprattutto se si tratta di una porta e non scordatevi di appendere alla maniglia il cartellino “Warning! Workout in progress”

Shake shake shake!!

Le proteine sono i mattoncini che compongno il tessuto muscolare.
In ambito sportivo se ne fa largo uso cosí come di altri integratori e così come tanti altri integratori mi è anche capitato di sentirle chiamare da chi di questa sfera  non è molto ferrato “bombe” (beata ignoranza).

L’impegno muscolare del workout e in particolar modo quello dell’allenamento finalizzato all’aumento della massa muscolare, è quello che meglio si presta all’impiego di questo tipo di integratori con lo scopo di aumentare la massa  magra a discapito di quella grassa.

Su questi supplementi c’è un po’ di confusione circa la loro tipologia  e la loro assunzione.
Cercherò quindi di fare un po’ di luce e buttare lì un’idea di assunzione corretta.

L’assunzione di questo tipo di integratori non è comunque da intendersi sostitutiva di una dieta equilibrata ma solo come supplemento a questa.
Per l’assunzione per periodi prolungati è sempre opportuno consultare un medico.

 

PROTEINE CASEINATE

Questo tipo di proteine sono le più indicate per l’azione anticatabolica dovuta alla loro assimilazione che risulta più prolungata nel tempo.
Sono eccellenti da assumere come spuntino o prima di andare a dormire per favorire l’azione anabolica.

SIERO PROTEINE

Ricche di BCAA (aminoacidi a catena ramificata) sono il supplemento ideale per il post- workout grazie alla loro assimilazione veloce permettono al tessuto muscolare di ricevere il nutrimento celllulare essenziale.

L’assunzione di questi integratori deve ovviamente rispettare le esigenze specifiche di ogni atleta, quello che vado a presentare è solo un piccolo schema di possibile assunzione per una fase di workout finalizzato all’ipertrofia.

Colazione: un misurino  composto da un mix dei due tipi di proteine (40%-60% caseinato) in modo da apportare immediatamente BCAA al corpo che al risveglio si trova in “debito” di nutrienti e un rilascio prolungato di aminoacidi fino al successivo spuntino.

Post-workout: un misurino di proteine isolate di siero in modo da dare subito i nutrienti necessari al recupero muscolare distrutto durante l’allenamento.

Prima di dormire: un misurino di proteine caseinate per sfruttare la secrezione di GH (ormone della crescita) che viene secreta durante il sonno e ottimizzarne l’azione anabolica.

 

 

Tempo di vacanze

Finalmente è arrivato anche per me il momento di dedicarmi a un po’ di svago.

Lascio così la palestra, i corsi e sospendo gli ultimi personal che ancora stavano proseguendo le lezioni.
Quest’anno niente mare ma io e la mia dolce metà abbiamo optato per la pacifica frescura della montagna.

Nella splendida cornice delle dolomiti la mia attività fisica si è convertita a trekking, walking e uno speciale workout per la mandibola con l’ottima cucina e prodotti tipici locali.

Tanto per buttare li qualche cifra il consumo calorico durante la camminata in montagna su un soggetto di 65kg che tiene un passo di 3,5km/h é di circa 60Kcal.
Questo dispendio energetico in queste zone lo si compensa più che abbondantemente e senza tanti problemi ogni volta che ci si siede a un tavolino di una baita, ma dopotutto siamo pur sempre in vacanza e davanti a un’intera annata di “rigore” a tavola questo non sarà un problema.

Contact Us | Terms of Use | Trademarks | Privacy Statement
Copyright © 2009 MasakiKaneuchi.com. All Rights Reserved.